Posts Tagged avedon

CONFRONTO CON IL RITRATTO

Sono iniziate le lezioni del mio CORSO AVANZATO DI RITRATTO E AUTORITRATTO, un corso un po’ diverso dagli altri che propongo [base e intermedio], un corso che focalizzando il tema, richiede un entrare più approfonditamente in tematiche care alla fotografia.

Il ritratto e l’autoritratto: un modo di utilizzare la macchina fotografica come strumento di indagine e scoperta verso l’essere umano, indifferentemente dal fatto che si rivolga la macchina verso noi stessi o verso gli altri. Sempre indagine, sempre scoperta.

E’ fondamentale la volontà di mettersi in gioco per affrontare questo corso: azione che faccio [e continuerò a fare] da quando ho elebaorato la consapevolezza che la fotografia è la mia forma di espressione.

Guardare, studiare e omaggiare [non è copiare] i fotografi che hanno fatto e fanno la storia della fotografia è sempre motivo di crescita, e sfrutto questa regola nei miei corsi.

In questo, in particolar modo, ho chiesto a tutti i partecipanti, me compreso, di cercare e studiare un autoritratto e di riproporlo come ritratto.

Ho preso questo autoritratto di Richard Avedon, autoritratto probabilmente realizzato come scatto di prova sul set, come test luci/inquadratura etc e l’ho mostrato ad Alessia per riprodurlo.

Il risultato è questo.

David Bowie, le immagini che fanno da colonna sonora alla musica

David Bowie, le immagini che fanno da colonna sonora alla musica.

Scorrendo immagini studiando un po’, o alla ricerca di idee, mi sono spesso imbattuto in foto che immortalano David Bowie, spesso davanti all’obiettivo di grandi fotografi.

Masayoshi Sukita, Richard Avedon, Mick Rock, Bryan Duffy e molti altri, hanno avuto la fortuna di confrontare la propria arte fotografica con quella istrionica del Duca Bianco, capace di apparire in modi sempre nuovi e sempre unici, comunque iconografici.

Penso che questi fotografi siano stati davvero fortunati a mettersi a confronto con questo personaggio, e lo dico sia con l’invidia che con l’ammirazione per il risultato. Apparire ed essere al contempo, immaginare e realizzare.

Sono certo che David Bowie mancherà tantissimo, oltre che al mondo della musica, anche a quello della fotografia.

La sua musica resta e ha cambiato la muscia stessa e lo ricorderò così.

“…Though nothing, will keep us together

We could steal time,

just for one day

We can be Heroes, for ever and ever

What d’you say?…”

Sebbene niente ci terrà uniti         

Potremmo rubare un po’ di tempo,

Per un solo giorno

Possiamo essere Eroi, per sempre    

Che ne dici?